Strade Diffuse

Dopo le meravigliose esperienze de La Via dell’Arte, Strade Diffuse quest’anno ha raggiunto un altro importante obiettivo con la partecipazione a RAW Rome Art Week la grande manifestazione annuale diffusa in tutta la città di Roma, dedicata all’arte contemporanea, “il cui obiettivo è di offrire al pubblico di appassionati, collezionisti e studiosi una panoramica della proposta di arte contemporanea della Capitale, attraverso centinaia di eventi in spazi espositivi, open studio di artisti e progetti culturali completamente gratuiti organizzati appositamente per la manifestazione ed inoltre di costruire una rete tra strutture espositive, artisti e curatori“.

Strade Diffuse e l’esperienza d’arte NeuroPiscoEstetica

Strade Diffuse Aps è un’associazione di promozione sociale che nell’arco del primo anno di vita ha organizzato diverse iniziative artistico-culturali che seguono il filone dell’arte e delle neuroscienze, proponendo in vari luoghi di Roma esperienze d’arte NeuroPsicoEstetica, confluite poi in vari eventi. L’Associazione sostiene diversi artisti romani e non, professionisti e principianti, che di volta in volta prendono parte ai progetti dando vita a collettivi artistici urbani dove l’individualità diventa ricchezza a beneficio della collettività, in una sperimentazione d’arte dove la neuropsicoestetica è il modello teorico di riferimento, dove si incontrano l’anima il corpo, le emozioni. Il nostro progetto considera la mediazione tra questi domini come il miglior mezzo di comunicazione possibile, un linguaggio trasversale comprensibile ad ogni età e in ogni cultura, un’occasione di scambio, incontro e integrazione: anime totalmente diverse tra loro trovano il modo di incontrarsi e dialogare nonostante i linguaggi diversi, con la potenza e semplicità di appagare il  bisogno primario insito nell’umano di creare. Attraverso la mediazione creativa, grazie al gesto corporeo, alla fusione con la materia, con il colore, con le forme, nelle nostre istallazioni d’arte incarnata è possibile sentire, odorare, vedere, toccare, le emozioni, diventando un arricchimento emozionale potente, al di là dei limiti generazionali e culturali, una vera e propria possibilità evolutiva,  uno spazio di realizzazione del possibile, una modalità di accudimento, di incontro a cui affidarsi, dove è possibile essere riconosciuti, visti e rispecchiati o semplicemente gratificati dallo stimolo d’arte.
Il fine comunicativo dei nostri progetti d’arte è la possibilità d’accesso all’emozione e l’intensità che l’esperienza incarnata proposta produce, tale condizione se  vissuta sincronicamente  dall’ artista e dallo spettatore si potenzia e integra di altri contenuti per noi importanti che sono la dimensione delle relazioni umane. Il “significante” di ogni nostro gesto appare chiaro nella fascinazione conscia e inconscia  percepita nel qui e ora da coloro che vivono le nostre performance, dove è possibile perdersi e ritrovarsi, fondersi e confondersi nel vissuto simbolico e reale che la proposta d’arte produce, nella materia realizzata che diventa campo proiettivo comune, nell’azione collettiva dei corpi e delle menti, nella narrazione stimolante da cui nasce l’impulso d’arte.

Momenti salienti del nostro progetto, in questo primo anno di attività, sono stati:

liberaMente – colori, natura, emancipazione” presentato durante la Giornata dello Stile di Vita promossa dalla Società di Educazione Terapeutica, ottobre 2020, che ha riunito 12 artisti emergenti in un incontro prima virtuale poi trasformato in un impulso d’arte incarnato, una danza di iniziazione materica agita con il corpo, i colori e la relazione reale.

“Guardando oltre la luna” installazione d’arte neuropsicoestetica compartecipata realizzata dal nostro collettivo di artiste e dai visitatori durante i quattro giorni di Abilmente la fiera della creatività – Fiera di Roma 2021

“framMenti nell’arte” un percorso che si snoda attraverso un arco temporale ampio, di circa un anno, con l’ambizione di portare l’arte nei luoghi non convenzionali e di definirne i costrutti neurologici ed emotivi che vanno a costruire l’esperienza stessa dell’arte, con evento finale presso l’Acquario Romano, Casa dell’Architettura, luglio 2022, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, dell’Ordine degli Architetti, della Casa dell’Architettura, della Regione Lazio, del Policlinico Umberto I.

“La Via dell’Arte” dall’esperienza del collettivo artistico cittadino espressa nel progetto “framMenti nell’arte” abbiamo voluto riproporre un salotto artistico-culturale nell’ambito di Abilmente, il salone delle idee creative, settembre 2021, dove 9 nostre socie e artiste potranno esporre i propri lavori e, insieme al pubblico, partecipare alla performance finale

 “La figura e lo sfondo” performance d’arte neuropsicoestetica – settembre 2021, Abillmente – Fiera di Roma
L’esposizione de La Via dell’Arte mette assieme identità personali e culturali a vantaggio della relazione, nella transazione comunicativa con la forma e il colore, declinando la possibilità di osservare sia la figura sia lo sfondo che ci circonda, attraverso un potente contenuto collettivo femminile, che saprà raccontare di Noi, portando in luce l’individualità di ogni artista attraverso l’esperienza collettiva. Arte pittorica, body painting, improvvisazione teatrale e narrazione neuropsicoestetica si fonderanno in una unica incredibile esperienza di benessere.

RAW: IL NOSTRO EVENTO

Strade Diffuse parteciperà a RAW 2022 come Associazione proponendo una esperienza d’arte NeuroPsicoEstetica il 28 ottobre 2022, col seguente programma:

Esposizione dell’opera “Le Emozioni Vive dal mare d’inverno”, installazione d’ArteNeuropsicoEstetica “Le Emozioni Vive dal Mare”:

* Performance di pittura sul corpo

* Bagno armonico

* Esperienza olfattiva sensoriale

* Intervento di lettura in rime

Le Emozioni Vive dal mare d’inverno

Il mare d’inverno, porta con sé prepotenti e avvolgenti onde di vita… Porta Memorie, Emozioni e Speranze. I ricordi lontani di emozioni vissute risalgono, lasciando sulla pelle la malinconia di ciò che non è stato, il disincanto di chi ci ha tradito, l’energia di quanto abbiamo navigato, l’armonia che ci siamo concessi, la passione che abbiamo saputo accendere. Ci immergiamo così in territori fluttuanti delle sacre acque dell’arte, nella dimensione aminiotica mai uguale a se stessa, in un divenire che diventa sostanza e facilitazione del nostro benessere e della nostra e altrui creatività a vantaggio simbolico e reale della nascita di un nuovo Sè. Le perle d’acqua che arrivano dal mare con grande intensità riscaldano i piedi, le gambe, la pancia, le braccia, il petto, le spalle, il collo fino ad arrivare al viso, sugli occhi, tra le labbra e i capelli, trasformando di novità e possibilità il nuovo divenire, fatto di meravigliose e imperfette incertezze. Ogni nostra parte si organizza e riarmonizza e con l’entusiasmo del bambino ci tuffiamo in colori pittorici avvolgenti, con la curiosità dell’adolescente ci appaghiamo del profumo inebriante degli oli essenziali, attraverso i nostri sensi come solo l’adulto può fare ci lasciamo sedurre dalla fascinazione dei suoni intensi e preziosi del bagno armonico, infine ma non in fine, sentiamo come solo la saggezza dell’anziano sa consapevolizzare, sentendo con la pelle, quell’antico calore del gesto che accoglie, cullandoci cosi in territori di integrazione, verso occasioni di armonia e sincronia, scoprendo e riscoprendo emozioni che ci appartengono. Narrazione a cura della Dott.ssa Scilla Esposito.

EVENTO ANNULLATO PER MOTIVI NON DIPENDENTI DALLA NOSTRA VOLONTÀ.

CHI SIAMO

Un percorso, una rete di relazioni e connessioni sempre più necessaria nel quotidiano, per diffondere l’importanza di una scelta consapevole di benessere nella vita delle famiglie, delle persone e della collettività.

Diventa socio!

ULTIMI ARTICOLI